IL REDENTORE OSPITA LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

sabato 10 marzo 2018

         8 MARZO 2018

            IL REDENTORE OSPITA LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

 

In occasione della Festa della Donna, il Laboratorio Don Bosco Oggi dell’Istituto Salesiano Redentore di Bari in collaborazione con il Movimento Internazionale “Donne e Poesia” ha ospitato, nei locali della Biblioteca Don Bosco, la Giornata Internazionale della Donna.

Alla presenza di donne provenienti da tutti i quartieri della città, di numerose docenti e personalità femminili della politica e della cultura, nonché da una folta rappresentanza di donne ospitate al C.A.R.A. di Bari, Don Francesco Preite, Direttore dell’Istituto Salesiano Redentore di Bari, ha detto che il tema “Donne di Libertà” è perfettamente attinente al quartiere in cui è situato il Redentore, il quartiere Libertà.

Un quartiere vivace, con il maggior numero di giovani e ragazzi della città di Bari, in cui l’unico presidio a baluardo contro l’illegalità ed il malaffare è costituito dai Salesiani attraverso il loro Istituto , il loro Oratorio, il loro Centro Professionale e la Biblioteca Don Bosco.

Donne in festa, quindi, donne che sentono per sé, per le  loro famiglie, per i loro figli il desiderio di riscatto dal contesto quotidiano del loro quartiere e sentono il desiderio di libertà da ogni tipo di devianza, coercizione  e soprattutto dal germe del male, con la convinzione che solo con la costruzione del bene i propri figli e le future generazioni potranno essere considerati buoni cristiani e onesti cittadini.

Ha introdotto il tema la Prof. Anna Santoliquido, la quale ha poi egregiamente coordinato tutta la serata.

Dopo il saluto istituzionale di Paola Romano, Assessore alla Cultura della città di Bari, si sono succeduti gli interventi di Domi Calabrese, Roberta Positano, Maria Pia Maiullari ed Elvira Maurogiovanni, dei coniugi Fazio, di Angela Di Liso, Graziella Todisco e Simona Paula Dobrescu.

Ammirata la policromia delle sculture su lastra di pietra del Maestro Donato Divittorio e delle  Pigotte delle rappresentanti dell’UNICEF.

La serata è stata allietata dalle performance degli alunni dell’Istituto Comprensivo “N. Zingarelli” e dell’Istituto Comprensivo “San Giovanni Bosco - Melo da Bari”, dalla proiezione di immagini di donne a cura di Concetta Antonelli e Michele Agostinelli, dal recital di poesie da parte di varie autrici.

Apprezzatissima la performance in dialetto barese dell’attrice Grazia Daddario ed applauditissimo l’intervento artistico del soprano Nadia Divittorio.

Ha concluso Don Giuseppe Ruppi, Presidente dell’APS Laboratorio Don Bosco Oggi,  il quale ha detto che questa manifestazione è da ritenersi la celebrazione e la esaltazione della bellezza, in quanto la donna, nel disegno di nostro Signore, è il simbolo stesso della bellezza.

Fare, quindi, violenza sulle donne significa violare quanto di più bello Dio ha creato.

Violare una donna, quindi, significa, come dice Papa Francesco, distruggere l’armonia del creato, la poesia e la bellezza del mondo intero.

 

                                                                                                             Domenico Tribuzio

 

Foto Evento

Torna all'archivio

SCRIVI UN COMMENTO

 
 
 
 Il codice visualizzato fa distinzione tra le lettere maiuscole e quelle minuscole.

News ANS

Austria – 12 agosto, Giornata Internazionale della Gioventù: i giovani hanno bisogno di futuro

(ANS – Vienna) – “In tutto il mondo oggi ci sono circa 30 milioni di bambini e adolescenti ... leggi tutto

Perù – “Quello che abbiamo fatto in questi 120 anni è stato condividere quanto sia importante educare ed evangelizzare”

(ANS – Callao) – In una lettera inviata a Roma, don Giacomo Costamagna, che aveva visitato ... leggi tutto

Venezuela – La sfida per Pedro

(ANS – Caracas) – La Dolorita è il quartiere di Caracas tristemente famoso per la ... leggi tutto

Newsletter

Mantieniti aggiornato, ricevi le nostre news